Prima fila in piedi da sinistra:

Il massaggiatore Matteo Bertelli, Michele Bocciardi (dirigente), Vannoli, Della Maggiore, Principe, Filidei, Spatola, Bozzolini, Landi, Nicoara,Perna, Toni, Bambi, Umberto Degl'Innocenti (direttore sportivo),  l'allenatore  Fabrizio Salvadori, Antonio Mazzanti (dirigente)

 

Seconda fila da sinistra:

Guidi, Barneschi, Favini, Guagliardo, Marconcini, Vanni, Rinaldi, Sassano, Giannetti, Franceschi, Simone Toschi (preparatore), Casali

  


Ai sensi della legge n° 124 del 04/08/2017, comma 1 art. 125 rendiamo pubblici i contributi elargiti alla nostra Associazione Sportiva da parte del comune di Santa Croce sull’Arno nell’anno 2019 :

 

-             27/03/2019 = € 6.144,00 per contributo per la diffusione e promozione dell’attività sportiva

 

-             25/10/2019 = € 4.608,00 per contributo per la diffusione e promozione dell’attività sportiva

 

I suddetti importi sono al netto della ritenuta del 4% a titolo di acconto IRES

 




 

QUEL 1° MARZO 2020 

 

 

01/04/2020 - 1° Marzo 2020, una data impressa nei cuori e nelle menti del calcio dilettantistico. Per molti mesi rimarrà l’ultima Domenica di calcio vissuto sui campi dilettantistici di tutta Italia, dalla serie D alla Terza Categoria.

Alzi la mano chi di voi aveva immaginato uno scenario tanto apocalittico quando quella prima Domenica di Marzo scendemmo in campo per disputare una delle ultime partite della regular season.

In Veneto e Lombardia erano già fermi da un paio di turni, ma il resto d’Italia ancora giocava. Da allora un precipizio senza fine. Certo, il calcio è un gioco, un hobby, un passatempo, specialmente ai nostri livelli. La vita reale è ben altro. Siamo tutti stravolti , fuori sincrono, sconvolti, impauriti e pieni d’interrogativi sul futuro, non solo nostro, ma proprio su scala mondiale. Nella mente di ognuno di noi albergano mille paure e mille interrogativi al momento inevasi ed inevadibili.

Torneremo alla normalità, forse, ma chissà come e chissà quando.

E come sarà la normalità dopo il Covid-19?

Da una vita frenetica siamo passati ad una vita sul divano attendendo ogni sera, con ansia, i dati aggiornati sulla pandemia in corso nella speranza di veder diminuire contagi e decessi in maniera significativa.

Un microrganismo di circa 120 nanometri ha letteralmente messo in ginocchio il pianeta Terra. E democraticamente non guarda in faccia a nessuno.

E il calcio? E’ fermo a quel  1° Marzo 2020 e lo sarà ancora a lungo, potete starne certi. E’ solo un gioco, un hobby, un passatempo, ma mai come in questo momento abbiamo bisogno di qualcosa di leggero, di cibo per la mente che non siano preoccupazioni, timori, contagi e decessi.

Ricominceremo a vivere, ma nessuno sa come e soprattutto nessuno sa quando.

E dei campionati che ne sarà? Patata bollente nelle mani della Lega Nazionale Dilettanti. Qualsiasi soluzione adotteranno, potete scommetterci, scontenterà inevitabilmente qualcuno.

Annulleranno tutto? Oppure la prima passa e l’ultima retrocede? Oppure qualche altra soluzione bislacca come capita di leggere negli ultimi tempi su toscanagol?

Tutto secondario rispetto al momento che stiamo vivendo, ma dobbiamo in qualche modo stemperare la tensione perché quel  1° Marzo 2020 per molte società dilettantistiche potrebbe rappresentare un desolante, ma inevitabile epitaffio. 

 


CLASSIFICA DOPO LA 24ª GIORNATA






  ============================================